home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Augé
CHE FINE HA FATTO IL FUTURO?

traduzione di Guido Lagomarsino

Gennaio 2020 - I ed. 2009
 
l'opera
Con il suo lucido sguardo sulla contemporaneità, Augé ci mostra come l'ora e il qui siano diventati preponderanti rispetto al tempo passato e a quello futuro e ci introduce alla surmodernità: un'accelerazione della storia in cui la rapidità ha annullato le distanze e ha portato il tempo a prevalere sullo spazio.

Per secoli il tempo è stato portatore di speranza. Dal futuro ci si attendeva pace, evoluzione, progresso, crescita... o rivoluzione. Non è più così. Il futuro è praticamente sparito. Sul mondo si è abbattuto un presente immobile che annulla l'orizzonte storico e, con esso, quello che è stato per generazioni il sistema di orientamento. Da dove viene questa eclisse del tempo? Perché il futuro è scomparso nelle coscienze individuali e nelle rappresentazioni collettive? Ci sono rimedi, ci sono uscite di sicurezza? Per rispondere, Augé scruta lucidamente le molteplici dimensioni della mondializzazione nei suoi aspetti politici, scientifici e simbolici. E abbozza elementi di speranza.
l'autore [scheda autore]
Marc Augé (Poitiers, 1935), africanista di formazione, da anni si occupa di antropologia delle società complesse.
percorsi di lettura
ANTROPOLOGIA