home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Kropotkin
IL MUTUO APPOGGIO. UN FATTORE DELL'EVOLUZIONE

traduzione di Giacomo Borella

Febbraio 2020
a cura di Giacomo Borella
 
l'opera
"Il darwinismo sociale riduce tutta la vita a una spietata competizione, in cui il più forte vince. Da questa errata concezione dell'evoluzione sono nati molti orrori della storia. Kropotkin, che era un biologo molto più fine, disse: 'No, guardate che la vita è una cosa diversa, la vita è soprattutto condivisione'. E usava questo termine meraviglioso 'mutuo appoggio'. Un libro bellissimo".
Stefano Mancuso – Corriere della sera

prefazione di Lee Dugatkin
curatela di Giacomo Borella


Fervente darwiniano e lui stesso scienziato a tutto tondo, Kropotkin elabora una serie di saggi multidisciplinari, originariamente pubblicati sulla prestigiosa rivista inglese «The Nineteenth Century», in cui fornisce, a partire da ricerche sul campo, una propria originale interpretazione della teoria dell'evoluzione, coniugando la teoria di Charles Darwin con alcuni aspetti del pensiero di Jean-Baptiste Lamarck. Scritto principalmente per confutare le teorie del darwinismo sociale – sostenute all'epoca da Thomas H. Huxley e poi degenerate nell'orrore dell'eugenetica – Il mutuo appoggio denuncia lo stravolgimento del pensiero di Darwin e valorizza la condivisione e la solidarietà ampiamente presenti e attive tanto tra le specie vegetali quanto tra quelle animali. Con dovizia di documentazione e geniali intuizioni, Kropotkin, sostiene che l'evoluzione non dimostra affatto, come vorrebbero i teorici del darwinismo sociale, che la vita si riduce a una spietata competizione in cui vince il più forte. Al contrario, è la cooperazione, l'aiuto reciproco, a essere la forza trainante che consente al processo evolutivo di svilupparsi nella biosfera, a cominciare dagli esseri umani. Oggi l'impatto scientifico che le tesi kropotkiniane hanno avuto in un gran numero di discipline è riconosciuto da scienziati di fama mondiale, come il primatologo Frans De Waal, la biologa Lynn Margulis, il geologo e storico della scienza Stephen Jay Gould, o, in Italia, il neurobiologo Stefano Mancuso.

La ricerca contemporanea che indaga il comportamento cooperativo è diventata uno dei campi più scottanti nell'ambito delle scienze della vita – biologia, neuroscienze, ecologia… – ma quello che pochi sanno è che le domande più importanti, e alcune delle risposte, sono state formulate da Kropotkin più di un secolo fa.
Scientific American
l'autore [scheda autore]
Pëtr Kropotkin (1842-1921), oltre che scienziato e geografo, è stato anche uno dei "padri fondatori" dell'anarchismo classico.
dello stesso autore
CAMPI FABBRICHE OFFICINE - a cura di Colin Ward
SCIENZA E ANARCHIA -
percorsi di lettura
PENSIERO ANARCHICO E LIBERTARIO
SCIENZA E SOCIETA'