home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Graeber
FRAMMENTI DI ANTROPOLOGIA ANARCHICA

traduzione di Alberto Prunetti

- I ed. 2006
 
l'opera
In questo agile saggio Graeber ci mostra come l'antropologia culturale, nonostante le sue origini legate alla colonizzazione, costituisca oggi un sapere fondamentale per riflettere sullo Stato e sul Mercato nel momento della loro crisi.

Che cosa dovrebbe rendere compatibili, anzi affini, antropologia e anarchia? Per Graeber, entrambe si muovono da molto tempo sulla stessa traiettoria, non solo perché riconoscono la varietà dei modi di pensare propri degli esseri umani, ma anche perché pongono al centro della loro riflessione la questione cruciale del potere. In un mosaico di appunti e spunti deliberatamente incompiuti, l'autore sviluppa la sua tesi partendo dalle enclaves libertarie ed egualitarie presenti in diversi momenti della socialità umana (di cui ci parlano antropologi come Marcel Mauss e Pierre Clastres), per arrivare alle forme di contropotere esistenti nel mondo occidentale. Viene così abbozzata una ridefinizione dello Stato e delle organizzazioni politiche che apre a considerazioni fortemente innovative sui concetti di dominio, gerarchia, autorità.
l'autore [scheda autore]
David Graeber (New York, 1962), antropologo, è uno dei più attivi esponenti del movimento Occupy Wall Street

Altre notizie sull'autore: http://en.wikipedia.org/wiki/David_Graeber
dello stesso autore
OLTRE IL POTERE E LA BUROCRAZIA - L'immaginazione contro la violenza, l'ignoranza e la stupidità
CRITICA DELLA DEMOCRAZIA OCCIDENTALE -
percorsi di lettura
ANTROPOLOGIA
PENSIERO ANARCHICO E LIBERTARIO