home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Cipriano
IL MANICOMIO CHIMICO



2023 - I ed. 2015
 
l'opera
Un potente j'accuse al sistema psichiatrico contemporaneo e alla 'dittatura' del farmaco.

Oggi il manicomio non è più costituito da fasce, muri, sbarre, ma è diventato astratto, invisibile. Si è trasferito direttamente nella testa: il vero manicomio, oggi, sono gli psicofarmaci. Agli psichiatri, e alle case farmaceutiche, non bastano più i malati da curare, ma servono anche i sani. Lutto, tristezza, rabbia, timidezza, disattenzione, non sono stati d'animo fisiologici, ma patologie da curare con il farmaco adatto. Cipriano sottopone a una critica severa i principali dogmi della psichiatria "moderna": a cominciare dalla diagnosi, ovvero l'urgenza burocratica di considerare "malattia" qualunque disagio psichico, a cui segue l'immancabile prescrizione di un farmaco. È questo il nuovo manicomio, meno appariscente, più discreto, in cui diagnosi e psicofarmaco dominano la scena.
l'autore [scheda autore]
Piero Cipriano (1968), medico psichiatra e psicoterapeuta, di formazione cognitivista ed etnopsichiatrica, ha lavorato in vari Dipartimenti di Salute Mentale d’Italia, dal Friuli alla Campania, e da qualche anno lavora in un SPDC di Roma.
dello stesso autore
LA SOCIETA' DEI DEVIANTI - depressi, schizoidi, suicidi, hikikomori, nichilisti, rom, migranti, cristi in croce e anormali d’ogni sorta (altre storie di psichiatria riluttante)
IL MANICOMIO CHIMICO - cronache di uno psichiatra riluttante
BASAGLIA E LE METAMORFOSI DELLA PSICHIATRIA -
LA FABBRICA DELLA CURA MENTALE -
percorsi di lettura
CRITICA DELLE ISTITUZIONI TOTALI
SCIENZA E SOCIETA'