home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Clastres
LA SOCIET└ CONTRO LO STATO



2022
 
l'opera
In quello che Ŕ considerato uno dei classici dell'antropologia politica, Clastres smonta il pregiudizio etnocentrico secondo il quale le societÓ "selvagge" sarebbero da considerarsi pre-politiche ľ ossia prive di qualsiasi forma di potere politico ľ e analizza con uno sguardo unico e originale la questione del potere e della sua accumulazione.

A cura di Roberto Marchionatti

Attraverso un'attenta rassegna dei costumi, dei riti e del peculiare legame, o meglio del non-legame fra la parola del capo e il potere, Clastres ci mostra, e dimostra, come le societÓ "selvagge" non siano societÓ senza Stato bensý siano consapevolmente societÓ contro lo Stato. Ribaltando la concezione secondo la quale la figura del źcapo senza potere╗, tipica di molti popoli indigeni, rappresenterebbe l'incapacitÓ di produrre forme pi¨ evolute di convivenza politica, il modello delineato da Clastres si configura come un'alternativa culturale non casuale al modello statuale occidentale. L'analisi dei meccanismi di gestione del potere fra alcune popolazioni indigene dell'Amazzonia diventa anche l'occasione per demolire i miti occidentali della politica e della storia, del monopolio del potere e della gerarchia, condensati nel paradigma evoluzionistico secondo cui ogni societÓ primitiva Ŕ destinata ľ se vuole sopravvivere ľ a "civilizzarsi" lungo la direzione intrapresa dalle societÓ occidentali.
l'autore [scheda autore]
Pierre Clastres (1934-1977), ha insegnato Etnologia all'╔cole Pratique des Hautes ╔tudes di Parigi. Allievo prediletto di Claude LÚvi-Strauss, ha condotto le sue ricerche sulle dinamiche del potere, della guerra e della violenza.
dello stesso autore
L'ANARCHIA SELVAGGIA -
percorsi di lettura
ANTROPOLOGIA