home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Scott
IL DOMINIO E L’ARTE DELLA RESISTENZA

traduzione di Roberto Ambrosoli

- I ed. 2006
 
l'opera
Uno studio sull'infrapolitica dei «senza potere», ovvero sulle strategie di insubordinazione esterne all'ambito politico che i dominati mettono a punto per contrastare il Potere: bracconaggio, indolenza, furto, dissimulazione, fuga…

«Quando passa il gran signore, il saggio villico fa un profondo inchino e silenziosamente scoreggia». Questo proverbio etiope, citato in apertura del libro, dà una prima beffarda idea di cosa Scott intenda per quei «verbali segreti» che legge dietro i comportamenti codificati tra dominanti e dominati. Al di là delle apparenze, queste relazioni sono conflittuali e intrise d'inganno: da una parte i subordinati simulano la propria deferenza al potere e dall'altra i detentori del potere «recitano» la propria supremazia. Utilizzando innumerevoli esempi tratti, nel tempo e nello spazio, dalla letteratura, dalla storia e dall'etnologia, Scott propone un'inedita analisi sia dei ruoli interpretati sulla scena pubblica da potenti e subalterni, sia del loro «discorso» dietro le quinte, reciprocamente irridente e astioso. Questo libro di Scott è una pietra miliare per la comprensione della subordinazione, della resistenza, dell'egemonia, della cultura popolare e della rivolta.
l'autore [scheda autore]

James C. Scott è docente di Scienze politiche e Antropologia nell'Università di Yale.

dello stesso autore
ELOGIO DELL'ANARCHISMO - saggi sulla disobbedienza, l’insubordinazione e l’autonomia
LO SGUARDO DELLO STATO -
percorsi di lettura
ANTROPOLOGIA
RESISTENZE