home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Sahlins
LA PARENTELA: COS'È E COSA NON È

traduzione di Moreno Paulon

novembre 2018 - I ed. 2014
 
l'opera
Un attacco frontale a uno dei miti fondanti della cultura umana: il legame di sangue.

In questo saggio, Sahlins affronta il tema antropologico per eccellenza, ovvero la natura della parentela. E lo fa elaborando un'originale prospettiva basata sull'idea di «mutualità»: i parenti sono tali non tanto perché sono consanguinei, ma perché condividono affettivamente e simbolicamente gli uni le vite degli altri. Lungi dal rimandare alla semplice procreazione, l'idea di parentela è una relazione trans-personale basata sull'esperienza comune: si diventa «familiari» perché si condivide lo stesso nome e lo stesso cibo, perché si conta, per sopravvivere, sulle persone che ci sono più prossime. Si tratta dunque di una costruzione simbolica del concetto di appartenenza ben più complessa della semplice relazione di sangue.
l'autore [scheda autore]
Marshall Sahlins, professor emeritus presso l'Università di Chicago, è uno dei "grandi vecchi" dell'antropologia contemporanea. Recentemente ha rivolto la sua attenzione all'intricato rapporto tra storia, antropologia e colonialismo.
dello stesso autore
UN GROSSO SBAGLIO - l'idea occidentale di natura umana
LA PARENTELA: COS'E' E COSA NON E' -
percorsi di lettura
ANTROPOLOGIA