home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda autore
   

Doglio
     

 
biografia
CARLO DOGLIO (Cesena 1914-Bologna 1995), personalità poliedrica e di vasti interessi culturali, fu amico di noti intellettuali tra cui Elio Vittorini, Aldo Capitini, Giancarlo De Carlo e Franco Fortini. Dopo essersi laureato in giurisprudenza nel 1936, prende parte alla resistenza antifascista. Nel dopoguerra, ispirato dai lavori di Kropotkin, Geddes e Mumford, i suoi interessi si spostano verso l’urbanistica e, dopo aver lavorato a Ivrea per Olivetti, si trasferisce in Inghilterra dove tra l’altro collabora con la BBC e la RAI. Rientrato in Italia, trascorre alcuni anni in Sicilia chiamato da Danilo Dolci per poi intraprendere la carriera di docente universitario, affiancando a essa l’attività di urbanista con la redazione di alcuni piani regolatori. Insegna a Palermo, Napoli, Venezia e nei primi anni Settanta ottiene la cattedra di Pianificazione e organizzazione territoriale a Bologna. Ha scritto vari libri tra cui La città giardino. Crisi dell’utopia, La pianificazione organica come piano della vita? e Misure umane.
le opere
IL PIANO APERTO -
percorsi di lettura
ARCHITETTURA E URBANISTICA