home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Colombo
L'IMMAGINARIO RIVOLUZIONARIO

traduzione di Gaia Cangioli

Febbraio 2020
Quaderni del centro studi libertari n. 2
 
l'opera
I valori che gli uomini  creano nel lottare trovano fondamento in se stessi. La libertà, come la schiavitù, sono entrambe costruzioni sociali. Sta a noi scegliere.

Contributi di: Mimmo Pucciarelli e Jean-Pierre Duteuil

Eduardo Colombo, argentino di nascita e francese d’adozione, è stato uno dei pensatori anarchici più profondi e raffi nati degli ultimi decenni. Attraverso un’intervista biografi ca che ne ripercorre l’itinerario esistenziale, dall’Argentina dei golpe militari all’Europa di oggi, si delinea il ritratto vivo e coinvolgente di un rivoluzionario mai pentito che ha riassunto in sé sia i modi della modernità, con le sue barricate e la sua lotta clandestina, sia quelli della postmodernità, con la sua consapevole costruzione di un immaginario sociale radicale in grado di cambiare il mondo. Ma al di là delle vicende esistenziali quello che viene ripercorso è al tempo stesso un itinerario intellettuale che lo ha portato ad affrontare – anche come psicoanalista – quelle che sono le parole chiave del pensiero libertario contemporaneo: la defi nizione di potere, l’inscindibile rapporto tra libertà e uguaglianza, l’idea di servitù volontaria e il concetto di rottura rivoluzionaria: non più la Grand Soir ma un processo storico capace di scardinare la società del dominio e il suo immaginario gerarchico.

Indice e prefazione - leggi
l'autore [scheda autore]
Eduardo Raul Colombo (Quilmes, Argentina, 1929 - Parigi 2018) è stato un medico e uno psicoanalista, ma è stato anche un noto saggista e militante anarchico.
dello stesso autore
L'IMMAGINARIO CAPOVOLTO -
LO SPAZIO POLITICO DELL'ANARCHIA -
percorsi di lettura
PENSIERO ANARCHICO E LIBERTARIO
STORIA E STORIE