home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Malatesta
BUON SENSO E UTOPIA



marzo 2018 - I ed. 1999
a cura di Giampietro N. Berti
 
l'opera
La rivoluzione serve, è necessaria per abbattere la violenza dei governi e dei privilegiati; ma la costituzione di una società di liberi non può essere che l'effetto della libera evoluzione.

Malatesta è considerato l'esponente più importante dell'anarchismo italiano e il rivoluzionario più celebre e ricercato del nostro paese, tanto da essere definito dalla stampa dell'epoca (e con suo scarso gradimento) «il Lenin d'Italia». Data la sua vita avventurosa e militante, Malatesta non ha lasciato un'opera organica che riassuma il suo pensiero, pur avendo scritto innumerevoli articoli. Questa è perciò un'antologia ragionata dei suoi scritti principali che privilegia gli ultimi dieci anni della sua vita, quando – come redattore di «Umanità Nova» prima e di «Pensiero e Volontà» poi – ha più tempo e concentrazione per sviluppare appieno quella che è sempre stata la sua concezione del mutamento sociale: una saggia miscela di buon senso e utopia.

Giampietro N. Berti (Bassano del Grappa, 1943) insegna Storia contemporanea nell'Università di Padova.
l'autore [scheda autore]
Errico Malatesta (Santa Maria Capua Vetere, 1853- Roma, 1932) è considerato il maggiore rivoluzionario italiano, tanto da essere definito dalla stampa socialista dell'epoca "il Lenin d'Italia".

percorsi di lettura
PENSIERO ANARCHICO E LIBERTARIO