home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
| | stampa scheda
 
scarica immagine
Aime
ETNOGRAFIA DEL QUOTIDIANO



gennaio 2018 - I ed. 2014
prefazione di Jean- Loup Amselle
 
l'opera
La buona antropologia ci insegna che l'esotico è singolarmentevicino, e il gran merito del libro di Aime è di avercelo confermatoancora una volta.
J.-L. Amselle

Riflettere sulla propria società, utilizzando gli strumenti a disposizione dell'antropologo, è un tentativo di condividere con gli altri membri del gruppo di appartenenza alcune possibili letture dei punti di rottura che segnano quella società. E di crepe nella società italiana attuale se ne riscontrano tante. L'Italia appare come una società frammentata che di conseguenza agisce in modo disordinato, cosa che impedisce il nascere di una coscienza collettiva. Da qui deriva anche la criticità del rapporto tra cittadino e Stato, un'istituzione che nel nostro paese conserva i tratti tipici dei regimi autoritari, sebbene celati nelle pieghe della legalità. Uno stato di cose che traspare in modo evidente se si analizzano in modo disincantato alcuni momenti topici della nostra vita pubblica, sia a livello istituzionale, sia a livello della quotidianità di massa. Ed ecco quindi come la parata del 2 giugno, la percezione della Borsa e del potere finanziario o lo sviluppo del sistema ferroviario nazionale diventano metafore quanto mai ricche ed esaurienti per capire l'evoluzione della società italiana.
l'autore [scheda autore]
Marco Aime (Torino 1956) insegna Antropologia culturale all'Università di Genova, dopo aver condotto ricerche sul campo in Benin, Burkina Faso e Mali, oltre che sulle Alpi italiane.
dello stesso autore
ETNOGRAFIA DEL QUOTIDIANO - uno sguardo antropologico sull'Italia che cambia
LA MACCHIA DELLA RAZZA -
percorsi di lettura
ANTROPOLOGIA
POLITICA E SOCIETA'