home page borsa acquisti
editrice elèuthera foreign rights media catalogo universita percorsi eventi contatti  
scheda libro
 
scarica immagine
Giacopini
UNA GUERRA DI CARTA
Gli intellettuali e il Kosovo



2000
156 pp.
€ 10,33
EAN 9788885060388
 
l'opera
Durante i tre mesi della guerra della Nato contro la Serbia, allo spettacolo inutile e controproducente della forza e al rituale quotidiano dei bombardamenti, si è accompagnata anche una "guerra di carta". Complici di un sistema mediatico forzatamente ambiguo e inaffidabile, editorialisti, scrittori, poeti e intellettuali in genere hanno dato vita a una lunga schermaglia di interpretazioni sofisticate, elucubrazioni retoriche e parole vuote. Questo pamphlet è un documento per non dimenticare, un'antologia sarcastica di articoli, interventi, editoriali apparsi sulla nostra stampa. È anche una parodia irriverente, ma è una parodia senza invenzioni. Oltre a tradire il logoramento irrimediabile di alcuni termini chiave – politica, sinistra, impegno, azione umanitaria – la guerra in Kosovo ha sancito forse nel modo più limpido il definitivo suicidio degli intellettuali: la rinuncia al buon senso e il tradimento della verità.

Indice e introduzione - leggi
l'autore [scheda autore]
Vittorio Giacopini (Roma, 1961) è scrittore e giornalista.
dello stesso autore
NO-GLOBAL TRA RIVOLTA E RETORICA -
NON HO BISOGNO DI STARE TRANQUILLO - Errico Malatesta, vita straordinaria del rivoluzionario più temuto da tutti i governi e le questure del regno
materiali
Indice e introduzione - .pdf- 138 Kb
percorsi di lettura
POLITICA E SOCIETA'
RESISTENZE